Capannoni industriali: sismabonus prorogato al 31/12/2024

1 Febbraio 2023
Sismabonus_prorogato_2023

Miglioramento sismico: la Legge di Bilancio 2022 ha prorogato il Sismabonus a tutto il 31/12/2024.

In che cosa consiste il sismabonus per i capannoni industriali?

Il Sismabonus è una detrazione fiscale attraverso cui il legislatore mira a favorire il miglioramento sismico dei capannoni prefabbricati in cemento armato, strutture notoriamente labili alle sollecitazioni orizzontali (perdita di appoggio).

Questa agevolazione è una grande opportunità per superare una severa criticità che riguarda ancora oggi la gran parte degli edifici produttivi.

Il miglioramento sismico:

  • garantisce l’incolumità di familiari, collaboratori, clienti, visitatori;
  • tutela la continuità operativa (anche ISO 9001, business continuity);
  • accresce il valore dell’immobile;
  • risponde a precisi dettati normativi (di ordine civilistico, prevenzionistico, penale).

L’agevolazione fiscale finanzia di fatto la gran parte dell’intervento lasciando chiaramente individuata la responsabilità del decisore.

Destinatari dell’agevolazione e interventi

L’agevolazione è riferita ai contribuenti persone fisiche (Irpef) ed ai contribuenti soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società (Ires).

Gli interventi possono essere realizzati su tutti gli immobili di tipo abitativo e su quelli utilizzati per le attività produttive, situati in zone sismiche 1, 2 e 3.

Il Sismabonus viene concesso per interventi di adeguamento o miglioramento sismico e possono fruirne tutte le aziende di ogni settore e dimensione.

Percentuale di detrazione

La percentuale di detrazione applicabile dipende dal miglioramento sismico ottenuto, valutato in base alla classificazione sismica dell’immobile ante e post intervento.

Per quanto riguarda i capannoni industriali, il D.M. n. 58/2017, Allegato A, stabilisce che il miglioramento di una classe sismica si ritiene ottenuto anche eseguendo esclusivamente interventi locali di rafforzamento, purché risultino superate tutte le eventuali criticità inerenti:

  • carenze nelle unioni tra elementi strutturali;
  • carenza della connessione tra tamponatura esterna e struttura portante;
  • carenza di stabilità dei macchinari, impianti, scaffalature, posti all’interno.

La detrazione fiscale concessa per interventi locali di rafforzamento è pari al 70%, con tetto massimo di spesa pari a euro 96.000 per ogni unità immobiliare.

Detrazione fiscale fruibile in 5 quote annuali o in cessione del credito, sconto in fattura.

Il dimensionamento dei collegamenti meccanici è opportuno avvenga con riferimento al criterio di gerarchia delle resistenze, adottando collegamenti duttili, per non trasferire in altri punti della struttura sollecitazioni inattese.

Imprendo è in grado di offrire tutti i servizi professionali collegati a questo intervento, permettendoti di fruire della detrazione fiscale.

Imprendo Srl

Vuoi effettuare degli interventi antisismici?

Contattaci subito!

    Acconsento al Trattamento della Privacy*

    ISO 9001 logo
    logo Organismo di Formazione
    magnifier linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram