STUDIO IMPRENDO, GESTIONE INTEGRATA INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO E ADEGUAMENTO SISMICO

KNOW-HOW MATURATO NELLA GESTIONE DI NUMEROSE COMMESSE DI RICOSTRUZIONE SISMA DELL’AQUILA E DELL’EMILIA ROMAGNA

COMPETENZE :

  • PROJECT MANAGEMENT
  • PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA
  • PROGETTAZIONE STRUTTURALE
  • DIAGNOSTICA STRUTTURALE
  • CLASSIFICAZIONE SISMICA
  • ADEGUAMENTO SISMICO
  • DIREZIONE LAVORI E COLLAUDO
  • COORDINAMENTO SICUREZZA
  • GESTIONE AMMINISTRATIVA
  • SUPPORTO PER GESTIONE DELL’ITER BUROCRATICO
  • CONSULENZA E ASSISTENZA FISCALE
  • STIMA RIQUALIFICAZIONE ECONOMICA DELL’EDIFICIO POST INTERVENTO

Le LINEE GUIDA PER LA CLASSIFICAZIONE DEL RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI definiscono otto classi di rischio sismico, con intensità crescente dalla lettera A+ alla G.

E’ quindi possibile attribuire ad ogni edificio una specifica classe di rischio sismico.

La determinazione della classe di appartenenza può essere condotta secondo due metodi, tra loro alternativi:

METODO CONVENZIONALE:

applicabile a qualsiasi tipologia di costruzione, basato sull’applicazione dei normali metodi di analisi previsti dalle attuali Norme Tecniche; consente la valutazione della Classe sismica della costruzione, nello stato di fatto e nello stato conseguente all’eventuale intervento

METODO SEMPLIFICATO

basato sulla classificazione macrosismica dell’edificio, è indicato per una valutazione economica e speditiva della classe di rischio; può essere utilizzato per una valutazione preliminare indicativa, ma anche per l’accesso al beneficio fiscale in relazione all’adozione di interventi di tipo locale (es. unità produttive, miglioramento di una classe sismica) 

PROPOSTA D’INTERVENTO PER UNITA’ PRODUTTIVE

METODO CONVENZIONALE

  • STEP 1
    Se la documentazione di progetto risulta totalmente assente: LC1 = FC 1,35
    Verifiche geometriche per la modellazione con riscontro di almeno il 15% dei collegamenti + una prova di resistenza su elementi strutturali ogni 300 m2 di piano (minimo una per piano).
  • Se i dettagli costruttivi sono noti o da un’esaustiva verifica in situ oppure dai disegni costruttivi originali, le informazioni sulle caratteristiche meccaniche dei materiali sono disponibili in base ai disegni costruttivi o ai certificati originali, o da esaustive verifiche in situ: LC3 = FC 1
    Verifiche geometriche per la modellazione con riscontro di almeno il 50% dei collegamenti + tre prove di resistenza su elementi strutturali ogni 300 m2 di piano (minimo tre per piano).
    Classificazione sismica pre e post intervento, con modellazione strutturale finalizzata all’ottenimento di nr 2 o più classi di miglioramento sismico.
  • STEP 2
    PROGETTO ESECUTIVO + COMPUTO METRICO
  • STEP 3
    SCIA + DIREZIONE LAVORI + COORDINAMENTO SICUREZZA + COLLAUDO

METODO SEMPLIFICATO

  • STEP 1
    Classificazione sismica pre e post intervento basata su verifica visiva e check-list elementi strutturali. Miglioramento di una classe sismica (Zona sismica 1, 2, 3 = detrazione fiscale 70%).
  • STEP 2
    PROGETTO ESECUTIVO + COMPUTO METRICO
  • STEP 3
    SCIA + DIREZIONE LAVORI + COORDINAMENTO SICUREZZA + COLLAUDO

La tua azienda è a norma?

Proponiamo alle aziende il Check-up gratuito della documentazione e degli adempimenti in materia di Sicurezza
e Salute nei luoghi di lavoro, Gestione Ambientale e Prevenzione Incendi, ovvero l’incontro con un nostro Consulente,
mirato da un lato alla verifica del corretto e puntuale adempimento alle normative in vigore,
dall’altro all’effettiva fruizione di tutte le agevolazioni connesse.

i nostri partner